Curriculum vitae

Stefano Spagnolo nasce a Brindisi il 16 dicembre 1959. Si laurea in architettura presso il Politecnico di Milano nel 1986. Vive ed ha la propria sede professionale a Bergamo; è iscritto all’albo degli Architetti della provincia di Bergamo al n 835, è membro della Commissione Paesaggistica del Comune di Gorle e della Commissione Urbanistica del Comune di Bergamo ed è iscritto all’albo dei CTU del Tribunale di Bergamo.

Svolge prevalentemente attività di progettazione architettonica sia per enti pubblici che per operatori privati.

Nel 2002 e nel 2004 è stato docente al seminario di architettura nell’ambito di iniziative di Cooperazione a Peje in Kosovo.

Nel 2003 viene premiato al ‘concours international d’urbanism pour l’amenagement de la Zaca de Ouagadougou’ in Burkina Faso. I suoi lavori sono stati oggetto di pubblicazione su riviste e cataloghi specializzati quali ARK, PROGETTO BERGAMO 2015, ARCHITETTI ITALIANI LE NUOVE GENERAZIONI, ARCHITETTI ITALIANI UNDER 50, ALMANACCO DI CASABELLA, CASABELLA.

Nel 2005 è stato selezionato con altri quattro progettisti a rappresentare il Politecnico di Milano alla mostra “Architetti Italiani under 50” presso la Triennale di Milano.

Tra le ultime realizzazioni spiccano interventi a scala urbana, quali il PIR area Ex Fob con la realizzazione del supermercato Esselunga e l’ampio complesso residenziale e commerciale in via Corridoni (BG) e il PII nell’area Ex Cantoni a Legnano con la realizzazione di un edificio per uffici, interventi di architettura sostenibile in classe A (tra i primi a Bergamo) dotati di impianti di domotica e geotermia -  in via Verdi 8, ex Cinema Ritz, e in via Broseta 120 a destinazione residenziale e in via Paleocapa (Ex Sert) a destinazione mista terziario e residenziale, interventi di edilizia residenziale pubblica, quali il recupero dell’ex Ospedale di Demonte, Cuneo, per la realizzazione di 12 alloggi di edilizia sovvenzionata, il nuovo edificio sito in via Segantini a Dalmine (BG) con la realizzazione di 44 alloggi, l’intervento n°17 del PdZ 167 costituito da tre edifici nell’area Ex Campari tra via Moroni e via Calvetti, Bergamo con la realizzazione di 74 alloggi da assegnare a canone sociale o moderato.